Noto (Siracusa)

HomeBorghiNoto (Siracusa)

Descrizione

Decisamente non puoi andare in Sicilia e non visitare la Capitale del Barocco, la città che sembra uscita da un set cinematografico, un giardino di pietra, come la definisce qualcuno. Si, perché dalle strade ai balconi, dalle chiese ai palazzi nobiliari in pietra calcarea, in un alternarsi di facciate decorate e suggestive scalinate, puoi capire perché è considerata un paradossale «progetto dai mille volti».

Cenni storici
Patrimonio Unesco dal 2002, l'attuale nome è da attribuire agli arabi.
In seguito al Grande Terremoto del 1693 che colpì l'intera Val di Noto, la città venne ricostruita a circa 10 km dalle rovine, ancor oggi visitabili.
Lo stile dominante è il Barocco, con decori in pietra, grate in ferro battuto e un raffinato gioco di luce e ombra in un'elegante danza di facciate e sculture oro e rosa, che ricordano un tramonto color pastello.
La ricostruzione segue una concezione anti-sismica, con colonne portanti e spesse mura per consolidare la stabilità degli edifici, ampie piazze e strade per favorire le vie di fuga; le splendide scalinate sono la cornice perfetta per l'opera d'arte che Noto rappresenta.

Anche il palato vuole la sua parte
Le mandorle di Noto sono sicuramente il suo fiore all'occhiello. La regina Mandorla è accompagnata in grande stile dalle sue damigelle Pasta Reale, Cassatina, Arancine e Frutta Martorana e dai cortigiani Torrone, Cannoli, Sfincione e Mustazzoli. Sul trono il Re Nero d'Avola e il Principe Moscato di Noto controllano che tutti proceda per il verso giusto.

Feste ed Eventi
- Periodo invernale: esposizione di presepi tradizionali fatti a mano.
- Periodo Natalizio: stagione teatrale, con concerti, opere e commedie (Teatro Comunale)
- 19 febbraio Processione del Santo Patrono.
- Pasqua: Processione della Santa Spina (Venerdì Santo)
- L’ultima settimana di Aprile e fino al 1° Maggio: Settimana Eno-gastronomica, con degustazione di prodotti tipici, all’interno dei cortili dei palazzi nobiliari e nelle diverse contrade. Nello stesso periodo si organizza, presso l’antica Loggia del Mercato, “Vetrina Sicilia” un'esposizione di prodotti agro-alimentari.
- La 3° domenica di Maggio va in scena la Primavera Barocca, con concerti, mostre artigianali, sfilate di carri infiorati, e la caratteristica Infiorata di Via Nicolaci.
- Giorno di Pentecoste: Fiera dell’Antiquariato.
- Stagione estiva: Festival Internazionale della Musica Barocca.

Borghi limitrofi
A una dozzina di km da Noto, si trova la Riserva Naturale di Vendicari, ove escursioni a piedi o in bici attraverso i numerosi sentieri, tratti di costa pittoreschi, laghetti immersi nel verde, flora e fauna incontaminata, sono all'ordine del giorno, per trascorrere dei momenti, circondati da sola natura. Al'interno della Riserva, si trova l'Antica Tonnara, un complesso di circa 100 mt comprendente i ruderi delle case dei pescatori e la Torre Sveva, ancora ben conservate.
In direzione Avola, a circa 15 km da Noto, invece, si trova l''altra grande Riserva Naturale di Cavagrande del Cassibile, ricca di percorsi, sia per i più allenati ed esperti di trekking, che per i principianti che vogliono raggiungere i numerosi laghetti, facenti parte di quest'area incontaminata di oltre 2000 ettari.
Tra i borghi più caratteristici nelle vicinanze, troviamo: Marzamemi (22 km), Avola (9 km), Rosolini (15 km), Ispica (22 km), Pachino (30 km), San Corrado di Fuori (5 km), Canicattini Bagni (24 km).

Contatti Utili
Ufficio turistico
e-mail: turismo@comune.noto.sr.it
tel. +39 339 4816218

Dove si trova

I punti d'interesse